Solidarietà a Gian Carlo Caselli

Nella giornata di ieri, per le strade della nostra città, è andato in scena l’indecoroso spettacolo che ha visto un gruppo di manifestanti sotto le bandiere No Tav prendere di mira uno dei magistrati più importanti della nostra epoca.

Bersaglio delle contestazioni è stato Gian Carlo Caselli, Procuratore Capo della Repubblica presso il Tribunale di Torino, a Genova per presentare il suo ultimo libro.

Tra i tanti pilastri fondamentali che rendono il nostro Paese una realtà democratica vi è la liberta costituzionalmente garantita di esprimere le proprie idee e le proprie opinioni. La diffamazione non rientra però nel perimetro enunciato dai dettami costituzionali.

Correva l’anno 1967 quando Gian carlo Caselli, vincendo il concorso in magistratura, dava inizio alla sua vita in prima linea contro l’illegalità e la criminalità.

Da quel momento i nostri Tribunali hanno potuto contare su un costante modello di professionalità, che ha messo al servizio le sue capacità e il suo impegno ovunque gli fosse richiesto, in Italia e in Europa, a Torino come a Palermo.

Non riteniamo il Dottor Caselli tacciabile di partigianeria alcuna, avendo nel corso della sua lunga carriera subito minacce e intimidazioni da poteri forti di ogni colore, da criminalità organizzata di stampo terroristico e di matrice mafiosa, preoccupazioni ben maggiori di quelle subite ieri ad opera della parte peggiore del movimento No Tav.

Riteniamo quanto accaduto ieri non solo l’ennesimo esempio dello scadimento della democrazia ai giorni nostri, ma anche una dimostrazione di ignoranza di cui potevamo certamente fare a meno.

Condanniamo senza remore gli incresciosi accadimenti ed esprimiamo piena e convinta solidarietà a Gian Carlo Caselli, reputandolo per la nostra generazione uno dei migliori esempi di servizio alla collettività e di senso dello Stato.

Qualora lo desiderino, saremo ben lieti di organizzare un ciclo di incontri sui temi legalitari invitando i contestatori. Scopriranno che il nome di Gian Carlo Caselli ritorna nella storia italiana per la costante abnegazione nella lotta in difesa della giustizia e non esclusivamente per una brutta manifestazione di ignoranza.

L’Esecutivo Provinciale dei Giovani Democratici

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...